martedì 20 novembre 2012

Condizionale del terzo tipo


Il sapore della disperazione e del vuoto, noi giovani, lo conosciamo bene...
Una laurea magistrale in lingue col massimo dei voti, la speranza negli occhi e nel cuore, conosci le lingue, hai le porte aperte. Bum esperienza all'estero, stage. Ma al mio ritorno in Italia non ho avuto l'accoglienza che mi aspettavo. 
Dopo numerosi stage gratuiti mi ritrovavo sempre al punto di partenza. Lo stage è il modo di introdurvi nel mondo del lavoro! Ma non fatemi ridere! Lo stage è il modo che hanno le aziende per riuscire ad avere del lavoro gratis in continuazione; perchè assumerti quando possono avere un altro stagista GRATIS??!!! No, nessuno lo fa.
E così via avanti di stage. E invio dei cv come se fossero spam. 
"E' che hai scelto il campo sbagliato!" eh certo....io che volevo lavorare nelle case editrici, in Italia! ahahhaha sarò autolesionista? Penso davvero che qualcuno voglia leggere libri? e che libri vogliono leggere poi? basta vedere cosa vende...50 sfumature di grigio, di nero, di rosso e di sticazzi! eh si perchè il libro poteva anche chiamarsi 50 sfumature di sticazzi visto l'argomento!
Ma dico io...youporn no? che è gratis? avete bisogno di far diventare un libro di quarta lega un best seller perchè non siete contente del sesso col vostro partner? Cambiatelo santo dio non fate girare un film su sta minchiata fatelo per noi!!!
Così ho chiuso con le case editrici e ho continuato l'invio del mio viral cv.
Ovunque. Ho provato a fare la receptionist per sentirmi dire che avevo troppo accento napoletano per farla (nel frattempo,però, i mesi di prova non retribuita li avevo fatti) e viva la multiculturalità e Bologna città aperta!
Ho lavorato a chiamata nonostante andassi regolarmente a lavorare....poi bum il governo "ci aiuta" e cambia la legge. Ho più di 24 anni e non possono più farci il contratto a chiamata. Eh ma ragazzi il mondo è pieno di 24enni a che serviamo noi over? fuori noi e dentro loro a chiamara. E noi? Si ritorna agli stage. Gratis perchè tanto noi viviamo di ideali e l'affitto non lo paghiamo!
Per un periodo ho lavorato di giorno gratis e di notte come barista, non fosse stato per la red bull mia divinità non ce l'avrei mai fatta!
Di notte lavoravo in discoteca, contratto a tempo determinato e buona paga. Mia madre, però, era contraria "è un mondo di merda!" nessun dubbio ma non è forse un mondo di merda anche quello in cui ti fanno lavorare gratis?
Prendo un master (pagato dalla comunità europea ovviamente non da me!) e penso "è la svolta, c'ho pure un master!" ma nessuno se lo incula. 
Ma con lingue puoi fare tanto! Tipo cosa? Non ho nessuna competenza...sono molto felice di ascoltare Shakira in versione originale e di poter potenzialmente parlare con Rafa Nadal per farmi sposare e risolvere i miei problemi ma nel frattempo? 
Nel frattempo invii cv in risposta ad annunci con richieste assurde che già sai di non rispecchiare ma "che ci perdi ad inviare un cv?" ci perdo la speranza...
Il miglior lavoro che ho avuto era con un co.co.co non registrato, senza ferie, senza malattia, lavorando anche il week end senza straordinari pagati. 
Ora insegno....13 ore a settimana in 3 scuole diverse, praticamente è più il tempo che passo in autobus che quello che passo con gli alunni! I miei contratti fanno ridere e il mio stipendio...chiamarlo stipendio è un eufemismo!
Ed è così che spiego il condizionale del terzo tipo, per capirci quello dell'impossibilità, dicendo "se lo avessi saputo prima non avrei mai studiato." e con la mente volo nel night club più vicino pensando che avrei un contratto a tempo determinato e 200 euro a serata e senza nemmeno darla via.
"Hai una dignità" mi rispondono quando scherzando dico che prima o poi farò il giro dei night club.
Ho una dignità? Ma davvero? ma che dignità ha una persona che a 28 anni ha una vita a progetto? Che dignità ha una persona che quando va a lavorare sente quasi di dover ringraziare il proprio capo di permetterglielo? Che dignità ha una persona che odia il Natale perchè nonostante vedrà la sua famiglia dopo mesi guadagnerà di meno?
Se questo è un uomo, diceva Primo Levi.
Se questo è un uomo vi domando io. 
Ci avete tolto tutto, non solo le speranze, ma anche la dignità.
Continuo a fare viral marketing col mio cv ma a pensare che prima o poi ritroverò la mia dignità in un night club.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento